Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Casa Euro Taranto, il commento del presidente Cosenza al calendario

Martedì 28 Luglio 2015

La Lega Pallacanestro ha diramato i calendari di Serie B. Nel girone parte dal PalaMazzola il 27 settembre con Ortono l’avventura del Cus Jonico. Cosenza: “Tutto ancora da scoprire”

Sarà una sfida inedita contro il Were Basket Ortona il battesimo di Casa Euro Basket Taranto nel prossimo campionato di Serie B, il terzo consecutivo per il Cus Jonico, che partirà il 27 settembre alle 18 dal palazzetto amico del PalaMazzola.

La nuova avventura nel campionato cadetto di Potì e compagni proseguirà la settimana successiva, prima domenica d’ottobre, sul parquet ben più noto di San Severo per il primo della lunga serie di derby “pugliesi” che conoscerà il suo apice, subito. Perché dopo la terza giornata, nuovamente in casa contro Vasto, Casa Euro andrà a far visita ai cugini della Due Esse nel più classico dei remake della rivalità tra Taranto e Martina Franca che vivrà il suo ritorno, al PalaMazzola, il 31 gennaio.

E così via in perfetta alternanza tra match casalinghi e in trasferta col doppio turno fuori casa solo a cavallo del giro di boa (Falconara-Ortona) proprio all’inizio del nuovo anno quando sarà previsto il turno infrasettimanale in corrispondenza con la festività della Befana, il 6 gennaio in un tour de force che, a meno di cambiamenti del calendario, vedrà i giocatori impegnati in  3 gare nel giro di pochi giorni durante le festività natalizie. Altra giornata infrasettimanale il 17 febbraio, ancora fuori a Monteroni ed in serale alle 20. Notturna anche per l’ultima di regular season, il 23 aprile, alle 20.30 al PalaMazzola contro Falconara quando tirando le somme si spera poter raccogliere i buoni frutti di quanto seminato. Ne è convinto anche il presidente Sergio Cosenza: “Spero di cominciare bene come lo scorso anno ma ovviamente di finire meglio, senza infortuni e con qualche vittoria in più. Quanto al calendario sempre difficile commentarlo senza dire banalità e retorica. Quel che è certo è che senza le campane sarà un campionato tutto da scoprire anche negli avversari che, a due mesi dall’inizio del torneo, sono ancora al lavoro per completare il roster. Come noi del resto ma presto faremo nuovi annunci”.