Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Casa Euro Taranto: in trasferta non va

Lunedì 23 Marzo 2015

A Catanzaro il Cus Jonico incappa in una pesante sconfitta

SFY CATANZARO - CASA EURO TARANTO 91-60
Planet Sfy Catanzaro: Fratto, Carpanzano 8, Battaglia 27, Naso 14, Ippolito 7, Zofrea 3, A. Scuderi ne, Sereni 8, Morici 12, Fall 10. All: Tunno.
Casa Euro Basket Taranto: Pentassuglia, Giancarli 12, Conte 9, Salerno 3, Stola, De Paoli 15, Tabbi 10, Sirakov 11, Mavelli, Pannella. All: Leale.
Parziali: 22-17, 40-41
Arbitri: Stefano De Biase (Udine) e Moreno Almerigogna di Trieste.
 
Non cade nemmeno in Calabria il tabu trasferta per la Casa Euro Basket Taranto sconfitta sul parquet della Planet Sfy Catanzaro 91-60. Il Cus Jonico ha pagato le partenze ad handicap dei primi tre quarti che l’hanno costretta sempre ad inseguire la partita riuscendo solo nel primo parziale a riequilibrare un match in cui hanno fatto la differenza anche le percentuali dei padroni di casa trascinati da un Battaglia autore di 27 punti e 3/5 da tre. La doppia cifra di Giancarli, De Paoli, Tabbi e Sirakov, sfiorata da Conte, non evita il largo passico
La Sfy parte con Battaglia, Scuderi, Sereni, Morici e Fall. Coach Leale contrappone Giancarli, Conte, De Paoli, Sirakov e Tabbi.
Partenza shock per il Cus Jonico che becca subito un 10-0 in 5’ con Battaglia e Fall che si dividono la posta. Leale si rifugia nel time out e scuote i suoi che rientrano in campo ed entrano in partita. Primo a suonare la sveglie è Giancarli con due triple di fila, seguito da Sirakov col canestro, fallo e libero aggiuntivo per il 10-9 che costringe Tunno stavolta al time out. Di fatto la partita ricomincia su binari più d’equilibrio con Catanzaro che prova ancora ad allungare con i 5 punti in fila di Naso, 19-11 al 9’ e l’ennesima pronta risposta cussina affidata ai canestri di Sirakov e Tabbi, nonché a quelli del “rientrato” Salerno, la cui tripla vale il 19-19 del primo quarto.
Nel secondo riparte ancora meglio la Planet che piazza un 11-2 con Morici, Carpanzano e Battaglia intervallati da un solo canestro di De Paoli, 30-21 al 15’. L’altro lungo cussino, Tabbi, segna ma resta ancora un episodio isolato con Catanzaro che va a segno con la tripla di Battaglia per il 36-23 al 17’. Leale rimescola un po’ le carte ma resta col doppio pivot, sono De Paoli e Tabbi che portano i canestri del -7 ma sono Sereni e Morici nel finale a scrivere il 42-30 in favore dei padroni di casa all’intervallo.
Non cambia purtroppo la musica al rientro in campo. Casa Euro prende un’altra imbarcata in avvio: 15-0 con tutto il quintetto calabrese a segno in 5’. È di Conte il “gol” cussino anche se subito dopo Sereni infila il canestro del +30 Sfy. La tripla di Conte è un altro intermezzo tra i canestri dei padroni di casa che arrivano al +35 con Naso e Carpanzano prima del tiro di Sirakov per il 71-38.
Ultimo quarto oramai senza mordente in cui Catanzaro arriva un paio di volte alle soglie del +40 con la tripla di Zofrea e i canestri di Morici. Poi nel finale scatto d’orgoglio del Cus che con Sirakov, Giancarli e De Paoli limita i danni anche il 91-60 finale per i calabresi resta un ko pensate.
Adesso però l’attenzione della pallacanestro tarantina si sposta verso le finali under 19 regionali che da domani, lunedì (prima partita alle 15, verranno ospitate proprio dal Cus Jonico al PalaMazzola e che vedranno tra le “magnifiche 8 finaliste” proprio la Virtus Taranto di coach Leale, impegnata nei quarti di finale, alle ore 21, contro il Calimera. Tutti gli incontri della tre giorni (semifinali martedì e finale mercoledì) saranno a ingresso gratuito.