Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Pu.Ma. Trading Taranto fa suo il derby col Martina

Domenica 24 Settembre 2017

Grandi emozioni al Palafiom, la spunta il Cus Jonico all’ultimo quarto trascinato da Fernandez, Veccari e Romano

 

PU.MA. TRADING TARANTO – VDI MARTINA 78-63

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Fernandez 23, Stante, Caldarola 7, De Iacovo, Villani, De Pasquale 9, Romano 18, Panzetta, Russo, Mastropasqua, Alberti, Veccari 21. All: Calore.

Valle d’Itria Basket Martina: Lombardo, Krolo 7, Caroli, V. Terruli 1, Valentini 6, Matic 0, M. Agrusta, Argento 17, Cassano 2, Presutti 25. All. Terruli.

Parziali: 24-12, 37-29, 55-56; Arbitri: Francesco Menelao e Domenico Ranieri. Spettatori: 500.

 

Il primo sorriso della Pu.Ma. Trading Taranto arriva dal derby più sentito, quello con la Valle d'Itria Basket Martina che inaugura al meglio il ritorno in Serie C Silver dei rossoblu. Dopo una partita palpitante il Cus Jonico la spunta con un gran finale in cui emergono la classe dello spagnolo Fernandez, la crescita esponenziale del giovane talento Veccari, la regia intelligente di Romano e l’esperienza di De Pasquale senza dimenticare gli altri, da Caldarola in poi. E dire che mancava il portoricano Pellot in attesa dell’ok per il suo tesseramento. Onore a Martina che trascinata da Presutti e Argento ha prima riaperto e poi rischiato di vincere la partita.

Il primo quintetto della Pu.Ma. Trading Taranto per coach Calore vede in campo Fernandez, Caldarola, DePasquale, Romano e Veccari. Queste le scelte di coach Terruli: Presutti, Caroli, Agrusta, Argento e l’ex Valentini.

Fernandez vince la palla a due e Veccari va subito a segno in contropiede. Taranto punisce dal perimetro con Romano e Fernandez per il 10-3 che costringe Terruli al primo time out sul 10-3. La musica non cambia con Veccari che attacca il pitturato scortato dall’inossidabile De Pasquale, sugli esterni fanno male ai martinesi sia Romano che Fernandez. Trova gloria anche Caldarola ed in poco Taranto arriva al massimo vantaggio, +13 per un attimo prima di chiudere 24-12 il primo quarto con un grande recupero e successivo coast to coast di Veccari.

Per il Cus l’unico problema sembra essere l’altezza del gigante Krolo che piazza qualche stoppata e libera al tiro Presutti pure lui in doppia cifra come Veccari. Martina accorcia fino al -8 poi il Cus sembra poter tornare in controllo ancora con Fernandez ma qualche forzatura di troppo e il buon impatto dalla panchina ospite di Matic (5 punti di fila) riportano la Valle d’Itria a -6 sul 33-27. Coach Calore allora rimette in campo De Pasquale che segna, subisce il fallo e realizza il libero supplementare prima del canestro di Argento che fissa il punteggio sul 37-29 all’intervallo.

Taranto ricomincia come nel primo quarto: Caldarola e Fernandez riportano il massimo vantaggio sul +14. Presutti prova a diminuire il gap, lo fa con una tripla ma la risposta per le rime è ancora dello spagnolo Fernandez armato dalla mano di Veccari. Ma Martina non è mai domo, proprio l’ex Valentini la riapre con un tiro sotto canestro, poi Presutti ancora da tre fa -7. Partita quanto mai aperta, Romano dà ossigeno dalla lunetta ai rossoblu ma gli ospiti ne hanno di più, ancora Presutti e Argento firmano il -4. Coach Calore richiama time out per schiarire le idee dei suoi, Veccari recupera palla e segna in contropiede il +6. Presutti riscrive il -4 dalla lunetta ma poi Argento diventa man on fire e segna due triple di fila che ribaltano il punteggio, 54-56. Il Cus non trova più il canestro su azione, per fortuna c’è la lunetta mentre Valentini tiene avanti Martina di 1 alle soglie dell’ultimo quarto.

La partita si accende in campo e sugli spalti. Romano cerca e trova la tripla del sorpasso poi Fernandez punisce il tecnico fischiato ad Agrusta dalla lunetta ma il capolavoro lo fa Caldarola piazzando un paio di stoppate ma soprattutto la tripla che lancia Taranto sul +8, 66-58. Martina si affida ancora a Presutti che la riporta a -6 con una tripla ma la Pu.Ma. Trading Taranto ritrova d’incanto forze e precisione, ancora Veccari e Fernandez segnano i canestri della staffa, Romano torna infallibile dalla lunetta. Primo due punti in campionato, buona la prima per il Cus Jonico.