Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Pu.Ma.Trading Taranto: a Perugia non va

Domenica 5 Febbraio 2017

Il Cus Jonico entra tardi in partita e paga dazio nel primo tempo contro la Sincoma Val di Ceppo. Non bastano 5 triple di Laquintana a riaprire il match

 

SICOMA PERUGIA-PU.MA. TRADING TARANTO 89-70

Sicoma Val di Ceppo Perugia: Burini 2, Meschini 13, Orlandi 15, Negrotti 8, Casuscelli 19, Bracci, Panzieri 6, Anastasi 3, Meccoli 15, Giovagnoli 8. All: Pierotti.

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Fioravanti 11, Azzaro 9, Caldarola, Enhie 12, Di Salvatore, Procacci 12, De Feudis ne, Laquintana 17, Veccari 3, Sacchetti 5. All: Putignano.

Parziali: 24-11, 48-28, 66-48

Arbitri: Stefano Bonetti di Ferrara e Lorenzo Grazia di San Pietro in Casale (BO). Usciti per falli: Azzaro, Fioravanti (4°q, T).

 

Ritorno in trasferta amaro per la Pu.Ma. Trading Taranto sconfitta a Perugia dalla Sincoma Val di Ceppo per 89-70 nella 19° giornata del campionato di Serie B, quarta di ritorno del girone D.

Una gara segnata incondizionatamente dai primi due quarti in cui il Cus Jonico, che paga ancora a caro prezzo l’assenza di Chiacig, entra male in partita e si ritrova sotto di 20 all’intervallo (anche +26 massimo vantaggio dei padroni di casa) sotto i colpi dei vari Casuscelli, Meccoli, Meschini e Orlandi, tutti in doppia cifra per la Sincoma. Tardivo, come detto, il risveglio dei rossoblu trascinati dopo l’intervallo dalle triple dell’ultimo arrivato Laquintana e che per un attimo hanno accarezzato sul -13 nel terzo quarto la rimonta poi non concretizzata per la buona tenuta dei padroni di casa abili a trovare sempre una soluzione offensiva nei momenti importanti.

Coach Putignano, orfano come detto di Chiacig, si affida ad Azzaro, Veccari, Procacci, Enihe e Fioravanti. Pierotti risponde con Burini, Meschini, Orlandi, Casuscelli e l’ex Panzieri.

Il primo quarto, unito al secondo, “segna” la partita. Eppure i primi punti li fa Taranto con Azzaro ed un libero di Veccari per lo 0-3 che fa ben sperare. Perugia ci mette poco a riscaldare la mano, la tripla di Casuscelli vale il pari immediato. Un libero di Enihe tiene ancora per un po’ il Cus avanti, ma arriva un’altra tripla di Orlandi per il sorpasso e il canestro di Fioravanti per il pari, 6-6 al 4’. Qui Perugia cambia marcia, Taranto no. Casuscelli e Meschini aprono un lungo break che quasi non tiene conto dei canestri di Veccari e Procacci. Orlandi e Meschini continuano il bombardamento da lontano ed in un attimo la Val di Ceppo si porta sul 24-11 con un paio di “piazzati” di Negrotti mentre la Pu.Ma. Trading smarrisce la via del canestro.

La situazione non cambia nel secondo quarto: Negrotti e Casuscelli vanno a segno, Meschini la mette da tre per un nuovo break di 10-0 e nuovo massimo vantaggio interno, +23. I liberi di Fioravanti e Azzaro servono solo a spezzare il parziale, la tripla di Sacchetti riporta a -19 i rossoblu. Ma è solo una parentesi perché la Val di Ceppo torna a dominare subito con Burini, Orlandi e la tripla di Meschini per il +26, 43-17 che costringe coach Putignano all’ennesimo time out. Che qualcosa fa, Fioravanti e Sacchetti segnano in contropiede, uno 0-4 che stavolta consiglia coach Pierotti a un time out “riparatore”. Taranto per la prima volta è in ritmo, Enihe segna la tripla che riporta il Cus sul -19, prove tecniche di rimonta spente immediatamente dalla tripla di Orlandi che porta, dopo i liberi di Procacci, il match all’intervallo su un comodo 48-28 per la Sincoma.

Taranto esce dai blocchi del “riposo” con un canestro di Azzaro subito rispedito al mittente dall’ennesima tripla perugina di Casuscelli. È un Cus diverso almeno nello spirito, quello di Fioravanti che mette insieme 5 punti per il -16. Buono anche il pick and roll che libera la schiacciata di Azzaro. In difesa le cose vanno bene, Giovagnoli viene perso un paio di volte, e appoggia due comodi canestri che tengono comunque lontana Taranto 55-37. Intanto coach Pierotti perde Orlandi dopo uno scontro con Azzaro ma soprattutto Laquintana si sblocca nel momento giusto infilando la tripla che riporta Taranto sul -13 al 26’. Ci sono Azzaro, Laquintana, Fioravanti con 4 falli, Putignano deve centellinarli. Ma Perugia non aspetta, Meccoli spezza la circolazione di palla dei tarantini e con due coast to coast rimette in sicurezza la partita per i suoi riportandoli sul +20. Ci vuole tutta la precisione di Laquintana e la bravura di Procacci per tenere a galla Taranto ma Meccoli in stato di grazia segna il 66-48 perugino del terzo quarto.

La Sincoma piazza subito un 4-0 con Meschini e Panzieri, di lì a poco la tripla dello stesso Meschini che sembra chiudere i giochi. Taranto, perso Azzaro al 5° fallo, si aggrappa a Laquintana che trova altre tre triple di fila, 5 in totale dopo l’intervallo, ma restano 18, e tanti, i punti di svantaggio con 5’ da giocare. Ed infatti l’impresa non riesce anche perché Val di Ceppo non perde mai il controlla sulla partita, mentre Taranto perde pure Fioravanti per falli. Le triple di Enihe e Procacci, entrambi a quota 12 punti, servono solo a lenire il gap ma non la sostanza dell’89-70 finale che porta con se un’altra settimana di riflessione, duro allenamento e voglia di rivincita. Domenica al PalaMazzola arriva Ortona.

IL CUS JONICO SUI MEDIA - La partita Val di Ceppo Perugia-Pu.Ma. Trading Taranto verrà trasmessa in differita giovedì alle 22 su Canale 85.