Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Pu.Ma. Trading Taranto senza fortuna, passa Matera

Domenica 11 Dicembre 2016

Il Cus Jonico si spegne sul più bello dopo due quarti perfetti. La Bawer trascinata da Grande e Zampolli vince. Mercoledì di nuovo in casa contro Monteroni

 

PU.MA. TRADING TARANTO – BAWER MATERA 76-90

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Fioravanti 11, Azzaro 18, Caldarola 1, Enhie ne, Di Salvatore 2, Procacci 14, Chiacig 18, Pancallo ne, Veccari 2, Sacchetti 10. All: Putignano.

Olimpia Bawer Matra: Ba Elhadji ne, Grande 31, Laudoni 13, Lestini 4, Cantagalli, Loperfido ne, Ravazzini 10, Crotta 8, De Palo 8, Zampolli 24. All: Miriello.

Parziali: 26-20, 52-47, 60-63

Arbitri: Nicola Tammaro di Giffoni (SA) e Gennaro Nuzzo di Caserta. Usciti per falli: Procacci (4°q T); Spettatori: 1000 circa.

 

Neanche il PalaMazzola porta bene alla Pu.Ma. Trading Taranto. Nell’anticipo della 12° giornata di Serie B il Cus Jonico si arrende alla Olimpia Matera che passa 90-76. Materani trascinati da Grande, 31 punti, e Zampolli, 24. Taranto si illude dopo un gran primo tempo chiuso sul +5 ma poi si “scioglie” nella ripresa soprattutto in attaco. Non basta il solito Chiacig in doppia doppia al pari di Azzaro. Procacci, 14 punti, fermato dai falli nell’ultimo quarto quando Matera ha preso il largo.

Coach Putignano parte con Azzaro, Fioravanti, Procacci, Veccari e Chiacig, Coach Miriello risponde con Grande, Laudoni, Lestini, Ravezzini, Zampolli.

Inizio scoppiettante con canestri in fila da una e dall’altra parte. Laudoni segna 4 punti, i cussini vanno a segno quasi con tutto il quintetto, 8-10 dopo 3‘. Poi la tripla di Grande per il +5 ospite subito rintuzzato dal canestro di Azzaro. Poi si accende Procacci, segna tre canestri in fila di cui la tripla del sorpasso, Fioravanti ci mette la ciliegina sopra convertendo in contropiede una stoppata di Chiacig per il 19-15 all’8° e time out Matera. Ma non finisce qui Chiacig segna pure da tre e poi serve un’assist per la schiacciata di Azzaro e prende il tapin su tiro di Procacci. Taranto si ritrova a +8 prima del canestro di Grande che chiude il primo quarto sul 26-20 Cus.  

Nel secondo quarto la Pu.Ma Trading si ritrova nuovamente a +8: segna anche Di Salvatore e poi con la schiacciata in contropiede di Fioravanti ma poi Matera si riscatta, trova la tripla di Grande e con i cm di Crotta torna sotto a -1, 34-33 al 15’. Ci vuole tutta l’esperienza di Chiacig per tenere avanti Taranto che trova la tripla di Sacchetti per allungare di nuovo a +4 ma è nuovamente Zampolli a dimezzare il ritardo dei materani. A 2’ dall’intervallo Crotta segna il pari a 43, Zampolli in contropiede mette il naso avanti per la Bawer. Serve qualcosa al Cus Jonico che torna dalla mattonella di Sacchetti che ripaga la fiducia di Procacci con due triple in fila per il controsorpasso. Zampolli e Crotta non ci stanno ma si devono “arrendere” alla terza tripla di rossoblu, stavolta di Procacci che si mette in proprio per il 52-47 al riposo.

Lestini risponde ad Azzaro in apertura di terzo quarto. Si segna col contagocce: Zampolli, ancora lui, riduce le distanze a 3 punti per la Bawer e metà quarto. Taranto perde la via del canestro, Matera si rifà sotto a -1 con un paio di liberi e non serve la terza stoppata di Chiacig ad evitare il nuovo sorpasso ospite con Ravazzini per il 56-57 al 27’. Anche +3 con l’ennesimo canestro di Zampolli. Taranto si “risveglia” dal torpore con la tripla di Azzaro per il 59-59 al 28’. Manca continuità nei rossoblu nelle soluzioni d’attacco, non che Matera ne abbia di più ma trova i falli, con qualche fischio a favore di troppo, e bastano un paio di liberi di Ravezzini per chiudere avanti il terzo quarto 63-60.

È Azzaro che suona la carica con 5 punti in fila su due assist di Fioravanti. Pu.Ma. in vantaggio ma per un attimo. Grande risponde… alla grande con tre triple infila e un altro canestro in penetrazione che ribalta la partita mettendo Matera avanti 74-67 a 6’ dalla fine. Peraltro il Cus perde anche Procacci per falli. Grande centra il “trentello” e tiene avanti di 7 la Bawer, anzi di 9 grazie all’80-71 siglato da Zampolli dopo l’ennesima palla persa in attacco dai rossoblu oramai demotivati. Fioravanti prova a riaprirla in sottomano ma Laudoni la chiude fino al 76-90 finale.

Ed ora si resta al PalaMazzola, mercoledì prossimo si recupera l’undicesimo turno, ancora alle 20.30, contro la NP Monteroni. Per la classifica, per il riscatto

IL CUS JONICO SUI MEDIA - La differita della partita verrà trasmessa domenica 11 dicembre sera alle 22.30 su Canale 85.