Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Il Cus Jonico spaventa la capolista!

Domenica 6 Gennaio 2019

12ª giornata campionato serie C Gold: grande Taranto che chiude avanti all’intervallo in casa della Lupa Lecce prima di cedere solo alla distanza. Bravi

 

GLS LUPA LECCE - CUS JONICO TARANTO 88-73

Gls Lupa Pall. Lecce: Brajkovic 16, Malaventura 11, Vranjkovic 20, Durini 24, Salamina 6, Rizzato, Nolli 2, Colucci 1, Mocavero 8, Ambrosio. All. Di Salvatore.

Cus Jonico Basket Taranto: Martignago 4, Simaitis 10, Dusels 18, Giovara 17, Baraschi 15, Bitetti 7, Pannella 2, Mattei, Egitto ne, Del Giudice ne. All: Caricasole.

Parziali: 25-19, 45-48, 70-61; Arbitri: Eros Marseglia e Marco Mitrugno di Mesagne (BR).

 

Resta l’amaro in bocca ma difficile chiedere di più che far sudare le famigerate sette camicie alla prima della classe in casa sua. Così il Cus Jonico Basket Taranto che sfiora il colpaccio in casa della Gls Lecce nel primo match dell’anno, prima giornata del girone di ritorno del campionato di serie C Gold. Alla fine la Lupa l’ha spuntata 88-73 ma allungando solo nel finale di una gara che i rossoblu hanno anche condotto per larghi tratti a cavallo dell’intervallo chiuso avanti di 3 ma con un massimo vantaggio anche di nove lunghezze poco prima della sosta. Protagonisti tutti, Dusels (18 punti), Giovara (17), capitan Baraschi (15) e Simaitis (10) senza dimenticare l’apporto sempre generoso e utile alla causa di Bitetti e Pannella dalla panchina. Vranjkovic 20, Durini 24 e l’eterno Mocavero hanno tolto le castagne dal fuoco alla Lupa che ha così potuto evitare la seconda sconfitta stagionale.

Il primo quintetto dell’anno vede Martignago, Dusels, Baraschi, Giovara e Simaitis in campo per coach Caricasole. Di Salvatore risponde con Vranjkovic, Brajkovic, Salamina, Durini e Malaventura.

Il primo canestro è di Taranto, lo segna Giovara. Ma la capolista non vuole scherzare e piazza subito un break che instrada la partita: Malaventura di tripla apre e chiude il parziale di 11-0 interrotto dal canestro di Dusels. La prima tripla di Simaitis vale il 15-7, Taranto risponde presente con Martignago e Giovara, tornando sotto 15-11. La Lupa però scatena Vranjkovic, 7 punti, e una tripla di Durini, anche se il Cus vende cara la pelle e segna due volte rispettivamente con Dusels e Bitetti per chiudere sotto 25-19 alla fine del primo quarto.

Il secondo quarto si apre col canestro del -4 ancora a firma Bitetti, replicato da Simaitis dopo quello di Brajkovic. Lento ma inesorabile il Cus recupera un punticino alla volta e con Pannella si porta a -2. Bitetti addirittura va dalla lunetta per il pari ma fa 1/2 comunque utile per il 29-28 con Lecce ancora davanti. Di Salvatore ricorre anche a Mocavero e poi Nolli, la Lupa torna a +4 ma Baraschi ricaccia sotto i rossoblu con la tripla del -1. Si sente la presenza e l’esperienza di Mocavero, Lecce resta davanti sul 38-33. Ma Taranto è ben presente sul parquet del Palaventura, Baraschi trova un fallo sul tiro da tre, e fa l’ein plein dalla lunetta, poi Dusels “insacca” il canestro del pareggio a quota 38 a 3’ dall’intervallo. Capitan Baraschi è incontenibile, segna la prima tripla, poi la seconda dopo un altro canestro di Dusels, il Cus completa un break di 12-0 che ribalta il punteggio sul 38-45. Al festival delle triple si unisce ovviamente anche Simaitis per il +9 che fa davvero sognare anche se proprio alla fine del tempo un’azione 2+1 di Durini e una tripla di Mocavero riportano sulla terra il Cus e il punteggio. All’intervallo è 45-48 Taranto.

Brajkovic e Simaitis aprono le marcature all’uscita dagli spogliatoi, la tripla di Durini vale il pareggio 50-50 poi sale in cattedra Salamina, due canestri, e la Lupa vola a +6. La tripla di Giovara rimette in ritmo Taranto, anche se Malaventura risponde per le rime, utile alla causa come i punti di Dusels e Baraschi per il -1 (59-58) a 4’ dalla fine del terzo quarto. Simaitis e Dusels hanno la palla del controsorpasso ma non va, Durini e Brajkovic invece infilano le triple che consentono a Lecce di allungare proprio in chiusura di quarto, 70-61.

Non è ancora finita, Giovara segna in apertura di ultimo quarto due canestri per il -6 a 7’ dalla fine. Ancora una volta Taranto dopo una buona difesa fallisce l’azione per riportarsi sotto, non Mocavero poi le due triple di Durini che sul 77-66 e sull’82-69 sanno di vittoria per i padroni di casa. Taranto però si arrende con l’onore delle armi con i canestri nel finale di Giovara che fissano il punteggio sull’88-73 che sa di tanto orgoglio per i ragazzi di coach Caricasole.

E sabato (ore 18) si torna subito in campo, al Palafiom per la prima in casa dell’anno, ancora un’altra gara tosta, contro Ruvo si spera con la stessa determinazione e la stessa voglia, magari un risultato diverso.