Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Pu.Ma.Trading Taranto, 2017 inizio amaro

Giovedì 5 Gennaio 2017

Pu.Ma.Trading Taranto, 2017 inizio amaro

Il Cus Jonico perde in casa contro Porto Sant’Elpidio con un harakiri finale: 12-0 di break nell’ultimo quarto

 

PU.MA. TRADING TARANTO – MALLONI PSE 56-61

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Fioravanti 14, Azzaro 6, Caldarola, Enhie, Di Salvatore 2, Procacci 12, Chiacig 19, Pancallo ne, Veccari, Sacchetti 3. All: Putignano.

Malloni Porto Sant’Elpidio: Piccone3, Catakovic3, Torresi 8, Cernivani 14, Fiorito 9, Trovato 2, Romani 2, Cacace 4, Brighi 16, Fracassa ne. All: Domizioli

Parziali: 13-15; 29-31; 45-46

Arbitri: Antonio Bartolomeo di Cellino San Marco (BR) e Denny Lillo di Brindisi.. Usciti per falli: Procacci (T, 4°q); Spettatori: 1000 circa.

 

Inizia male il nuovo anno per la Pu.Ma. Trading Basket Taranto sconfitta al PalaMazzola dalla Malloni Porto Sant’Elpidio per 61-56 nella penultima giornata del girone di andata del campionato di Serie B girone D.

Una partita in parte gettata al vento dal Cus Jonico che avanti di 3’ all’inizio dell’ultimo quarto ha subito un 12-0 di parziale da parte degli ospiti trascinati da Cernivani e Brighi. Luce spenta in attacco incapace di attaccare la zona avversaria nonostante ben 4 giocatori caricati di 4 falli.

Coach Putignano vara il primo quintetto dell’anno con Azzaro, Fioravanti, Chiacig, Veccari e Procacci. Domizioli risponde con Torresi, Cernivani, Fiorito, Romani e Brighi.

Inizio natalizio per entrambe le squadre che non trovano ritmo e canestro in attacco. Qualcosa meglio PSE che scappa via con la tripla di Fiorito. Ci mette 4’ il Cus a violare la retina con una tripla di Procacci che rimette la partita in equilibrio e mentre Martina Torresi e Chiacig segnano canestro e libero supplementare, è proprio l’ex Martina a segnare l’11-7 da tre ma ad incappare nel 3° fallo, sorte comune anche al compagno Fiorito e a Procacci per i rossoblu in una gara piena di falli con i due arbitri brindisini non sempre irreprensibili specie sotto le plance. Si va spesso in lunetta quindi, Fioravanti segna l’11-11 poi nel finale sempre dalla linea della carità ancora Brighi per il 15-13 della Malloni.

La partita si accende nel 2° quarto, prima Brighi poi Sacchetti e Fioravanti vanno di tripla ed il Cus torna davanti 21-20 al 12’. Cernivani impatta a 24’ per Porto SE ma il lavoro di Chiacig sotto le plance è encomiabile, carica di falli i lunghi avversari e va quasi ogni volta in lunetta con buone percentuali di realizzazione tenendo avanti Taranto, 29-26 al 18’. Ma proprio sul più bello la Malloni trova la tripla di Cernivani e il canestro di Cacace per il 29-31 che porta gli ospiti in vantaggio all’intervallo.

Terzo quarto che si apre col canestro di Azzaro a cui risponde Brighi di tripla. Un paio di canestri di Romani portano PSE a +5, 38-33. Taranto resta attaccata alla partita, continua a cercare con continuità il fallo, Azzaro e Fioravanti tengono in scia i rossoblu, la tripla di Procacci traguarda il sorpasso subito rispedito al mittente da Cernivani e Brighi che tengono avanti la Malloni ma solo 46-45 alle soglie dell’ultimo quarto.

Segnano Brighi e Azzaro, non cambia la sostanza del punteggio. La palla pesa parecchio, aumentano gli errori ma anche i falli degli ospiti che restano in campo con 4 giocatori con 4 falli. Procacci intanto proprio dalla lunetta trova i punti del sorpasso, 49-48 al 34’. Ancora il capitano ispirato dalla mano di Chiacig segna il +3 in sottomano. Cernivani accorcia a -1 ma è Fiorito a firmare il controsorpasso con la tripla del 51-53 che “consiglia” coach Putignano a chiamare time out a 3’ dalla fine. Ma la Pu.Ma. Trading ha smarrito la luce in attacco scontrandosi con la zona ospite che segna con Torresi il +7 a 2’ dalla sirena che diventa anche +9 prima dell’ultimo giro di lancette. Eppure lo spirito cussino non molla mai, Azzaro da sotto e una tripla di Fioravanti la riaprono incredibilmente ma è troppo tardi per sperare nel miracolo che infatti non arriva.

Per fortuna domenica si torna in campo, si va a Venafro per chiudere al meglio il girone di andata.

IL CUS JONICO SUI MEDIA - La differita della partita verrà trasmessa giovedì 5 gennaio alle ore 22 su Canale 85