Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Pu.Ma. Trading Taranto torna al successo

Venerdì 16 Dicembre 2016

Il Cus Jonico batte Monteroni al PalaMazzola dopo una bella rimonta trascinata da Azzaro, Procacci e Chiacig ma anche dal cuore di Veccari  e dalla carica di coach Putignano.

 

PU.MA. TRADING TARANTO –           QUARTA CAFFE’ MONTERONI 74-65

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Fioravanti 6, Azzaro 17, Caldarola 2, Enhie 2, Di Salvatore, Procacci 23, Chiacig 16, Pancallo ne, Veccari 6, Sacchetti 2. All: Putignano.

Quarta Caffè Monteroni: Ingrosso 4, Paiano 14, Calasso ne, Mavric 7, Balic 16, Leucci 2, Lorenzo ne, Pallara ne, Zanotti 5, Martina 17. All: Dima.

Parziali: 19-16, 29-39, 46-53

Arbitri: Giovanni Roca di Avellino e Adriano Fiore di Scafati (SA). Usciti per falli: Balic (M, 4°q); Spettatori: 1000 circa.

 

Finalmente vittoria. La Pu.Ma. Trading Taranto ritrova il successo e lo fa nell’ultima partita casalinga del 2016. Il modo migliore di congedarsi dal pubblico tarantino con un bel regalo sotto l’albero. Il successo su Monteroni arriva dopo 40’ di sofferenza, una partita che sembrava persa, come le precedenti, sotto un numero considerevole di errori e di palle perse. Poi la svolta dopo l’intervallo con le strigliate di coach Putignano, la verve dalla panchina di Veccari che ha caricato Procacci (23 punti), Azzaro (17) e Chiacig (16) per lo sprint vincente nel finale che ha reso vano la gara gagliarda della Quarta Caffè trascinata da Zanotti, Paiano e Balic tutti in doppia cifra.

Coach Putignano parte con Caldarola in quintetto al fianco di Procacci, Fioravanti, Azzaro e Chiacig. Coach Dima risponde con Ingrosso, Paiano, Balic, Leucci e Zanotti.

Taranto parte bene con due schiacciate di Azzaro e Fioravanti per il 4-2 che Monteroni ribalta subito. Ingrosso e Paiano sono un problema al pari di Zanotti che alza i cm sotto le plance. I primi due mettono un bel break per il +5 salentino. Di tandem in tandem, il Cus risponde con Procacci e Azzaro. A metà quarto è -1 rossoblu quindi si gioca punto a punto con Procacci, Sacchetti e Azzaro che nel finale firmano l’allungo decisivo, 19-16 con la Np a segno col solo Paiano.

Il secondo quarto però non comincia per Taranto che si “blocca” per lunghi 5’ in cui Zanotti fa di tutto, domina sotto canestro e infila anche due triple per l’11-0 di parziale di Monteroni che va 28-19 al 15’. A svegliare i rossoblu ci pensa un  canestro nella “spazzatura” di Enhie poi segna Chiacig ma è solo un attimo perché Balic e un paio di liberi dei vari Paiano e Zanotti portano gli ospiti al massimo vantaggio, 23-37 al 17’. Prima dell’intervallo Procacci, Azzaro e Fioravanti ancora con schiacciata riducono le distanza a -8 prima del canestro nel finale di Balic per il 29-39.

Inizio equilibrato al rientro dagli spogliatoi, Balic risponde a Procacci e così via, 35-45 al 23’. Poi si accende finalmente la Pu.Ma. Trading: Chiacig restituisce una stoppata a Zanotti, Azzaro infila la tripla e ancora Veccari chiude un contropiede per il 40-45 che costringe coach Dima al time out. Resta la serata di Zanotti che segna la tripla del nuovo +8. Chiacig comunque è in ritmo, tiene Taranto in scia a Monteroni alle soglie dell’ultimo quarto avanti 53-46.

Che inizia alla grande Veccari con canestro e fallo subito. Sul libero sbagliato Chiacig prende il rimbalzo e segna, Procacci lo imita in sottomano per il -2 salvo poi commettere antisportivo su Martina che riporta a +4 Monteroni. Ma c’è Chjiacig e anche lo stesso Procacci che si rifa con un assist per Veccari che impatta, il tanto sospirato 57-57 a 6’ dalla fine. Ma sembra un miraggio, 5 punti in fila di Balic rimettono avanti la NP che non ha fatto i conti con Azzaro che infila altri 4 punti per il nuovo pari a 63 a 4’ dalla fine. Balic penetra, Chiacig sotto canestro, è 65-65 ai -3’. Ci vuole un colpo di Procacci, anzi due, il primo in arresto-tiro, il secondo con tanto di palla rubata per il 69-65 all’ultimo minuto. Quarta Caffè fa fallo su Procacci che segna il primo libero, sull’errore al secondo Chiacig è un falco, fa suo il rimbalzo e permette a Procacci di fare un altro giro in lunetta. È quello buono, della staffa.

L’incubo è finito, Taranto torna a vincere e lascia a Monteroni il penultimo posto in classifica. E domenica si torna in trasferta, si va ad Isernia per l’ultima gara prima della sosta natalizia