Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Cus Jonico Taranto, con Vieste vittoria al cardiopalma

Sabato 8 Dicembre 2018

10ª giornata campionato serie C Gold: i rossoblu sempre in vantaggio rischiano la rimonta ma nel finale punto a punto mantengono i nervi saldi, 88-86 con Simaitis 28 punti

 

CUS JONICO TARANTO – BISANUM VIESTE 88-86

Cus Jonico Basket Taranto: Baraschi 11, Martignago 16, Simaitis 28, Dusels 18, Giovara 12, Bitetti, Carenza ne, Pannella 3, Mattei, Egitto ne. All: Caricasole.

Bisanum Sunshine Vieste: Sorrentino 16, Samija 15, Compagnoni 17, Markovic 12, Simeoli 11, Hoxha ne, Lauriola 15, Ragno ne, Castriotta ne. All. Desantis.

Parziali: 30-22, 52-44, 72-68; Arbitri: Domenico Ranieri di Mola di Bari (BA) e Angelo Lenovi di Massafra (TA). Usciti per falli: Bitetti, Martignago (T), Samjia (V); Spettatori: 400.

 

Vittoria di nervi e di cuore per il Cus Jonico Basket Taranto che si regala e regala ai suoi tifosi una Immacolata felice nella decima e penultima giornata del campionato di serie C Gold. Al Palafiom, nell’ultima uscita in casa dell’anno, battuta per 88-86 la Bisanum Viaggi Vieste in una partita cominciata sotto i migliori auspici, anche +13 nel secondo quarto e poi complicata da qualche forzatura dopo l’intervallo. L’ultimo quarto è una gara punto a punto che i rossoblu la spuntano nel finale con i soliti Simaitis (28 punti), Dusels (18), accanto a cui brilla un solido Martignago (16) oltre a Giovara (12), Baraschi (11) e il contributo di Bitetti e Pannella.

Taranto orfana di Tabbi che parte con Martignago, Baraschi, Dusels, Giovara e Simaitis. Vieste risponde con Sorrentino, Samjia, Compagnoni, Markovic e Simeoli.

Aprono le danze i numeri nove Compagnoni e Dusels. Dopo il canestro di Martignago arriva la prima tripla di Simaitis, 7-5, bissata da Giovara, quindi altra tripla di Simaitis per il 14-7 che costringe coach Desantis al timeout. Che non ferma la trance rossoblu e di Simaitis dalla lunga distanza, altra tripla seguita da quella di Baraschi e 20-9. Ma Vieste c’è e lo dimostra con Sorrentino e Markovic che dimezzano il gap, 22-16. Taranto non si scompone, si “accontenta” di un paio di canestri dalla media distanza con Baraschi e Simaitis per tornare a +10. Finale di quarto soprattutto in lunetta per Taranto, precisa con Martignago dalla linea della carità, ma un paio di azioni in penetrazione di Compagnoni e Lauriola lasciano invariato il punteggio alla fine del primo quarto, 30-3 Cus.

Dusels e un ispirato Martignago in avvio di secondo quarto per il +11. Poi torna sotto Vieste con un paio di fiammate di Samjia per il 34-29 che costringe stavolta coach Caricasole al time out per schiarire le idee ai suoi. Che non ferma l’inerzia della Sunshine che va a -1 con Lauriola e Markovic. Taranto respira con la tripla di Dusels ma subisce il pari e il sorpasso ospite ancora con Lauriola in un momento negativo dei padroni di casa condito anche da un paio di fischi o non fischi abbastanza dubbi. Ma il Cus Jonico non perde la testa e resta in partita con i canestri di Simaitis e Dusels nel punto a punto con Vieste. A spezzare l’equilibrio ci pensa l’immancabile tripla di Pannella poi a suon di sirena Baraschi prende un fallo sul tiro della disperazione e converte i tre liberi per il 52-44 con cui si va all’intervallo.

Esce bene dagli spogliatoi Taranto che con la solita coppia Simaitis e Dusels vola a +12. Sorrentino segna il primo canestro dal riposo per Vieste, poi la tripla di Dusels per il +13. Ma Vieste non è mai doma e sotto la spinta di Sorrentino, Samjia, Lauriola recupera punto su punto approfittando di qualche forzatura di troppo dei rossoblu. Un paio di falli trovati nel traffico da Simaitis fruttano i liberi che nel finale di quarto tengono avanti Taranto 72-68 alle soglie dell’ultimo quarto.

Lauriola con una tripla risponde a Simaitis che allora segna anche dalla sua mattonella, poi Giovara recupera e in assistenza Baraschi chiude il contropiede del 79-71. Ma Vieste non è mai doma e sospinta dai suoi migliori Compagnoni, Markovic e Sorrentino si rifà sotto per l’ennesima volta  fino al pari 81-81 siglato da Simeoli. Ultimi tre minuti di fuoco con le squadre che perdono per falli Bitetti e Samija. Giovara e Martignago vanno a segno da sotto mentre Vieste va in lunetta con alterne fortune, resta in scia ma il Cus è avanti di 1, 86-85 all’imbocco dell’ultimo minuto. Si gioca sui nervi, ancora dalla lunetta. Martignago fa 1/2 prima di lasciare il parquet per limite di falli, idem fa Markovic. Ancora avanti di un punto Baraschi trova il fallo nell’ultima azione cussina a 9 secondi dalla fine ma è preciso solo a metà. Con due punti di vantaggio Taranto, coach Desantis chiama timeout per l’ultima azione. La difesa del Cus è impeccabile e chiude ogni opzione di tiro alla Sunshine, la preghiera che ne esce fuori va a metà tra il ferro e il tabellone. Rossoblu con le braccia al cielo per una vittoria pesante per il morale e la classifica.

Il girone di andata e il 2018 del Cus Jonico si chiuderanno venerdì prossimo, 14 dicembre, quando alle 20:45 si giocherà l’anticipo dell’undicesima giornata a Monopoli.