Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Pu.Ma. Trading Taranto vince il 10° Memorial Peppe Sportelli

Sabato 31 Dicembre 2016

Il Cus Jonico si aggiudica la finale contro la Santa Rita alla fine di un derby tirato giocato con lo spirito del basket che amava Peppe Sportelli

 

Vittoria all’ultimo possesso, allo scadere dell’ultima sirena. Non poteva che esserci epilogo migliore per la decima edizione del Memorial Peppe Sportelli che ha celebrato la figura storica della pallacanestro tarantina nella due giorni al PalaFiom. A vincere il quadrangolare che metteva di fronte le 4 migliori realtà del territorio tarantino è stata la Pu.Ma. Trading Taranto. In finale il Cus Jonico ha avuto la meglio sull’altra squadra di Taranto, la Santa Rita degli ex Fanelli, Salerno, Prisciano e Sarli (infortunato) che ha dimostrato di meritare appieno il primo posto solitario in Serie D da imbattuta. Le due compagini hanno dato vita ad un derby tiratissimo vinto dai rossoblu per 84-83 con una tripla di Azzaro a meno di 30 secondi dalla sirena dell’ultimo quarto di un match che ha reso onore alla pallacanestro che Peppe Sportelli amava in un PalaFiom gremito di tifosi e appassionati. Al terzo posto si è classificata la Valentino Basket Castellaneta che nella “finalina” ha avuto la meglio sulla Valle d’Itria Basket Martina per 89-72 (23-21, 20-16, 28-17, 18-18).

Tornando alla finale il Cus parte forte con 6 punti di Chiacig; dall'altra parte risponde Rac. Poi a spaccare la partita ci pensano le triple di Veccari e Procacci per il 21-11 rossoblu che costringe coach Mineo a chiamare timeout. La reazione della Santa Rita arriva in finale di quarto con Fanelli che accorcia le distanze per il 17-23.

Veccari continua nel 2° quarto la sua serata di grazia ma la tripla dell'ex Prisciano e un altro canestro di Rac valgono il -1 per Santa Rita al 16'. Ed allora la Pu.Ma. Trading torna a fare sul serio e con una tripla di Procacci e un paio di canestri di Fioravanti e Chiacig allunga fino al 42 a 34 dell'intervallo lungo.

La partita continua ad andare avanti a strappi anche nel terzo quarto ma offre sempre basket di alta qualità: la Santa Rita rientra a meno 4 con Fanelli e Salerno ma il Cus riallunga a +9, 54-45 sotto la spinta di Azzaro e Chiacig. Il derby si accende quando Rac infila un paio di triple consecutive per il -2 dei gialloblu preludio al “clamoroso” per certi versi sorpasso firmato da Fanelli: 60-59 prima del controsorpasso di Azzaro per il 63-62 del Cus a fil di sirena.

Nell’ultimo quarto Chiacig torna in area pitturata e con Azzaro la Pu.Ma. torna a +7 a 5' dalla fine.  Ma la Santa Rita vende cara la pelle e con l’altro americano Allen sale in cattedra ricucendo il gap fino al -2 a 2’ dalla fine con la tripla di Fanelli. È partita, è derby, è finale vera: la penetrazione di Fioravanti si inserisce tra le due triple di Salerno che riportano avanti Santa Rita 83-81 a 30 secondi dalla fine. La palla che scotta arriva nelle mani di Azzaro che forza da tre e trova la retina per il sorpasso decisivo e definitivo del Cus Jonico perché dall’altra parte il piazzato di Fanelli trova solo il ferro. Vince la Pu.Ma. Trading Taranto, vince il basket tarantino nel nome di Peppe Sportelli.

Tra abbracci e sorrisi poi il momento della premiazione, oltre alle due finaliste, l’Mvp va a Roberto Chiacig mentre il miglior under è Mattia Ragusa della Santa Rita; migliori prospetti giovani sono Emanuel Enihe per il Cus e Andrea Zicari per la SR; infine grande commozione per il premio speciale alla carriera consegnato da Salvatore Fontana, presidente dell’Old Cus (organizzatore del Memorial Sportelli con Cus Jonico e Santa Rita) a Sandro Albanese decano dei tecnici della pallacanestro tarantina.

 

RISULTATI 10° MEMORIAL PEPPE SPORTELLI

SEMIFINALI

Santa Rita Taranto-Valentino Basket Castellaneta 99-75

Cus Jonico Taranto-Valle d’Itria Basket Martina 76-73

FINALI

Finale 3° posto Valentino Castellaneta-Valle d’Itria Martina 89-72

Finalissima PU.MA. TRADING TARANTO-SANTA RITA TARANTO 84-83

 

Di seguito il ricordo di Peppe Sportelli letto durante la manifestazione e scritto dal giornalista Angelo Di Leo: Peppe Sportelli, a Taranto, era e resta il volto della pallacanestro che unisce.

Il Cus Jonico compie i suoi primi rimbalzi perché Peppe e i suoi amici danno forma ad una sostanza fatta di sfide e sudore sui campi all’aperto: è quasi Natale e nel 1973 l’idea del Cus comincia a farsi largo in quel gruppo di ragazzi che daranno vita ad una realtà nuova che diventerà solida, costante, vincente. E infatti siamo qui, oggi, noi del Cus con gli amici del Santa Rita Basket, uniti nel ricordo di Peppe. Gli dedichiamo questo torneo a dieci anni dalla sua prematura scomparsa. Lui che di quel gruppo è stato il motore. Lui che sarebbe stato orgoglioso di vedere compatti i suoi vecchi ragazzi… oggi Old Cus protagonisti anche loro di questa due giorni di basket. Stasera si  gioca, insomma. Come piaceva a lui, maestro di ironia e fondamentali, cultore come pochi della partecipazione e della condivisione sportiva. Sportivo esemplare. Peppe Sportelli sapeva perdere e amava vincere.  E ha sorriso alla vita anche quando la vita gli ha voltato le spalle.. come nel basket quando la palla fa un giro sul ferro e non ne vuole sapere di entrare. E per un soffio si perde… ma poi si riparte da una rimessa. Sempre! Peppe, del resto, ha sempre preferito il ghigno al rammarico, la pacca sulla spalla al rimprovero, il consiglio al monito. La sua voce che scolpiva le lettere è nelle orecchie di centinaia di ragazzi che si sono fatti uomini sotto canestro. Non si è amati da tutti per caso. Peppe ci ha insegnato che la sconfitta è un valore e che sul latte versato bisogna  riderci su.

Sempre.

W Peppe Sportelli, w la pallacanestro.