Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Pu.Ma. Trading Taranto, tanto carbone nella calza!

Domenica 7 Gennaio 2018

Nel giorno della Befana il Cus Jonico perde malamente in casa con Monteroni

 

PU.MA. TRADING TARANTO – QUARTA CAFFE’ MONTERONI 53-94

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Villani, Fernandez ne, Pellot 16, De Angelis 1, De Iacovo, Caldarola, De Pasquale 8, Romano 9, Alberti 3, Mastropasqua, Panzetta 2, Veccari 14. All: Calore.

Nuova Pallacanestro Monteroni: Latella 15, Errico 4, Leucci 7, Guido 2, Lorenzo, Durini 21, Chirico 13, Pallara 7, Giordano, Quarta 7, Ljoljic 18. All: Argentieri.

Parziali: 16-37, 33-57, 40-80; Arbitri: Angelo Lenoci di Massafra (TA) e Mattia Sancilio di Brindisi. Spettatori: 200

 

Peggio il 2018 della Pu.Ma. Trading Taranto non poteva cominciare. Al Palafiom nell’anticipo della 17sima giornata, seconda di del girone di ritorno, arriva una sconfitta pesante quanto disarmante nel modo e nel punteggio: la Quarta Caffè Monteroni passa 94-53. I rossoblu, privi di Fernandez infortunato, non sono mai entrati in partita, già sotto 37-16 alla fine del primo quarto di una gara senza storia.

Coach Calore schiera così il primo quintetto dell’anno: Romano, De Angelis, Veccari, Pellot e Caldarola. Coach Argentieri in attesa del transfer del nuovo acquisto greco mette Errico, Leucci, Durini, Chirico e Ljoljic.

Veccari con due canestri in fila ribalta la tripla di Chirico, Pellot in arresto e tiro tiene avanti il Cus 6-5 ma un’altra tripla stavolta di Durini lancia gli ospiti sul 12-6 che costringe coach Calore al time out immediato. Ma la strigliata non sortisce gli effetti sperati. Monteroni gioca facile in attacco e segna a ripetizione con Errico, Ljoljic e Durini. In un baleno va in doppia cifra il suo vantaggio che cresce fino ad un inquietante 37-16 (!) di fine primo quarto.

La musica non cambia nel secondo quarto, Pellot, come sul finire del primo quarto, segna una tripla ma la Quarta Caffè ne fa due con Durini e Latella e allunga 19-45. Pellot e Veccari sono gli unici rossoblu che riescono a fare qualcosa in attacco, sotto la loro spinta Taranto rosicchia qualcosa, va 28-52 e poi dopo un paio di contropiedi, sempre di Veccari, 31-54 ma puntuale arriva la tripla allo scadere dei 24” di Chirico per il 33-57 che manda tutti negli spogliatoi.

Pellot comincia la ripresa con due falli ingenui, scollina quota 4, esce e di fatto toglie le esigue chance di rimonta. I due canestri di Ljoljic e le triple di Durini e Chirico fanno il resto trasformando la partita già in un “garbage time” da prima di metà terzo quarto con il Cus oramai alla deriva che chiude doppiato 40-80.

L’ultimo quarto serve soprattutto a dare spazio ai giovani rossoblu Villani, Mastropasqua, De Iacovo con la soddisfazione del canestro anche per Panzetta e Alberti. Di certo magra in una giornata da archiviare e da dimenticare perché domenica prossima si torna in campo, ancora al Palafiom, contro Ruvo.