Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Casa Euro Taranto: ko a testa alta con la capolista

Lunedì 30 Marzo 2015

Agropoli deve impegnarsi al PalaMazzola per avere la meglio sul Cus Jonico con Sirakov, De Paoli, Tabbi e Giancarli in doppia cifra. Romano top scorer a 24 punti”

CASA EURO TARANTO - BCC AGROPOLI 66-78
Casa Euro Basket Taranto: Mavelli, Pentassuglia, Giancarli 12, Conte 3, Salerno 1, Pannella, De Paoli 18, Stola, Tabbi 10, Sirakov 22. All: Leale.
BCC Polisportiva Agropoli: Parrillo ne, Romano 24, Molinaro 11, Spinelli, Iurato 9, Di Lascio 5, Borrelli 3, Palma 6, Birindelli 14, Marulli 6. All: Paternoster.
Parziali: 17-11, 28-41, 50-58
Arbitri: Davide Emilio Balzarini di Milano e Paolo Sordi di Casalmorano (CR).
Note, usciti per falli: Molinaro (A, 4°q); Pannella (T, 4°q); Spettatori: 400 (una cinquantina da Agropoli)
 
Quaranta minuti per tenere impegnata e far soffrire la prima della classe. Ci è riuscita Casa Euro Basket Taranto anche se resta una magra consolazione vista la sconfitta con la BCC Agropoli che passa al PalaMazzola 78-66 sfoderando un Romano da 24 punti che ha fatto le veci anche dell’assente Serino. Da applausi comunque la prova del Cus Jonico che è rimasto in partita sempre, recuperando, passando in vantaggio, tenendosi agganciata e sognando a tratti con la doppia cifra di Sirakov (22 punti) e Giancarli (12) e poi De Paoli-Tabbi in doppia doppia. Ma non è bastato.
Coach Leale parte con Pannella novità in quintetto con Giancarli, Sirakov, Tabbi e De Paoli. Paternoster, senza Serino infortunato, si affida a Romano, Molinari, Iurato, Birindelli e Marulli.
Di Giancarli il primo canestro, Agropoli pareggia e passa avanti con Iurato e Molinaro in un avvio avaro di canestri e con ritmo basso tanto che prima Tabbi e poi Giancarli pareggiano, 4-4 e 6-6 a metà quarto. Stessa cosa che succede quando la tripla di Giancarli impatta a 9 il precedente canestro di Romano. Il finale di quarto è però tutte a tinte rossoblu che attaccano il canestro portando a casa preziosi liberi di Tabbi e Salerno con tanto di rimbalzi sempre di Tabbi e De Paoli, la ciliegina sulla torta la mette la penetrazione di Sirakov per il 17-11 alla sirena e un break di 11-2.
Romano suona la sveglia per la capolista con una tripla in apertura di secondo quarto. E ci riesce visto che con la seconda tripla, stavolta di Borrelli, rimette Agropoli avanti, sorpasso completato dal 20-17 di Di Lascio che consiglia un rapido time out a coach Leale al 13’. Taranto lotta, Conte e De Paoli vanno a canestro ma Romano resta spietato dalla lunga distanza e quando non segna costringe Giancarli al fallo comunque su tiro da tre punti. Risultato: Agropoli vola a +14 dopo metà quarto. Prima dell’intervallo Birindelli ritocca il massimo vantaggio ospite, +15, prima della tripla di De Paoli che consegna agli spogliatoi il punteggio di 28-41 per la BCC.
Rientro in campo coi bombardieri a segno: Marulli, Palma e Sirakov. Taranto gioca una buona pallacanestro offensiva che porta alla schiacciata prima Tabbi e poi De Paoli che permette al Cus di restare in partita anzi di limare il gap fino a -12 con la penetrazione di Sirakov a metà terzo quarto. Casa Euro non finisce di stupire, anche quando Birindelli e Iurato vanno a segno con Romano ma tiene testa Taranto quando De Paoli trova un paio di triple che fanno il tris con quella di Sirakov per il 50-58 con cui si va all’ultimo quarto.
Agropoli non vuole correre rischi e gioca con giudizio, prima Palma poi Molinaro e Romano segnano canestri importanti per la capolista contro un Cus che va a -12 nonostante i canestri di Sirakov. Giancarli e lo stesso bulgaro, con la collaborazione di De Paoli e Tabbi sotto canestro consentono ai padroni di casa di restare in partita fino alla fine ma non di colmare il divario da Agropoli che vince, non troppo in scioltezza, 78-66.
Prossima fermata, dopo la sosta pasquale, il 12 aprile a Pescara.